IL PROGETTO ERICA, L’ATTIVITA’ FISICA PER ANZIANI

Riparte alla Corpo libero di Ronchi dei Legionari il progetto “E.r.i.c.a. – Educazione e Riabilitazione Integrata Comunitaria Adattata”, con il programma Arti Inferiori, attività fisica dedicata agli anziani con problematiche legate al rischio caduta, e con il programma Rachide dedicato alla salute della schiena.

Viviamo in un’epoca in cui l’aspettativa di vita aumenta di anno in anno, l’età media globale si alza e la ricerca di una vita più sana e attiva è una delle nostre sfide più grandi. A fronte di un “invecchiamento” della popolazione, infatti, aumenta il peso delle patologie cronico-degenerative legate all’invecchiamento, difficili da curare, ma che possono essere evitate o allontanate con azioni preventive continuate e costanti. E’ dai primi anni 2000 che l’Oms ha indicato delle linee guida per il cosiddetto “active aging”, ovvero il processo che vuole favorire l’invecchiamento attivo della popolazione al fine di mantenere solide nel lungo periodo le capacità fisiche, mentali, intellettive, lavorative e sociali.

Un punto chiave nel processo di invecchiamento attivo è l’importanza di un’attività fisica corretta e costante, che permetta una migliore qualità di vita, una prolungata indipendenza funzionale negli anni, eviti rischi legati a cadute ed infortuni, migliori la salute delle ossa e i rischi di osteoporosi, incrementi la salute psicologica, riduca i rischi di insorgenza di patologie legate all’ipertensione, al profilo lipidico, al colesterolo e in generale le patologie croniche connesse all’invecchiamento. Sottolineando tale rilevanza, l’organizzazione mondiale della sanità, non solo prevede che l’attività fisica venga commisurata all’età e alle capacità dell’individuo, ma sottolinea anche l’importanza della frequenza e della costanza. Si è notato infatti come, a fronte di una problematica che limiti le capacità funzionali o la qualità di vita di un individuo,  una volta risolta la fase acuta del problema con un corretto intervento medico, fisioterapico o del professionista competente, il soggetto tenda ad abbandonare il percorso di riabilitazione tornando alla routine e alle scorrette abitudini sedentarie, innescando un circolo vizioso degenerativo.

Di fronte a questo quadro di invecchiamento globale la nostra Azienda Sanitaria ha deciso di agire con il progetto E.r.i.c.a., un progetto di attività fisica adattata svolto in gruppo, tenuto per la zona del basso isontino dalla palestra Corpo Libero di Ronchi dei Legionari. Lo scopo è quello di dare la possibilità a chiunque di seguire un percorso di benessere preventivo o proseguire la propria rieducazione al termine di un processo riabilitativo, con l’obiettivo di protrarne gli effetti per molti anni. L’attività infatti non ha un termine prestabilito, ma è pensata in un’ottica di lungo periodo, motivo per il quale viene proposta ad un costo estremamente agevolato. I corsi si tengono presso la sede di via Roma 15, Ronchi dei Legionari, il martedì e il venerdì dalle 9:30 alle 10:30 (arti inferiori), mentre il programma rachide offre due turni, martedì e venerdì 8:30-9:30 e 14:30-15:30. Per informazioni potete chiedere al vostro medico di base o contattare la sede Corpo Libero al 3271474136.