fbpx
logo
Contatti

Sei interessato ad avere informazioni? Non esitare a contattarci

+39 327 1474136 via Roma 15 Ronchi dei legionari sabato pomeriggio e domenica chiusi
Follow Us

S.S.D.R.L. CORPO LIBERO

Una delle più difficili sfide per il Taekwondo

International Ilyo Cup – Kosice (Slovacchia) 22.11.2014

Una Giornata in parte amara in terra slovacca  per gli  atleti isontini  del Taekwondo Team della Palestra Corpo Libero di Ronchi dei Legionari (GO). Tre dei quattro giovani taekwondoka in gara a Kosice (SK) si sono dovuti arrendere alla netta superiorità dei loro avversari stranieri.

Nel dettaglio:

Cinture nere, cat -74 Senior

Denis Diafano Vs Marek Copar (SK) :   2 a 10;

Cinture colorate (da bianca a blu), cat. -87 kg. Senior

Davide Laudicina Vs Ivan Solic (HR)  2 a 6;

Cinture nere, cat. -45 kg. cadetti A

Lorenzo Piscitelli Vs Korpar Ziga (SLO)   1 a 17;

Per fortuna, a tener alto i colori per la provincia di Gorizia ma anche per l’Italia, visto che l’unica altra squadra italiana presente, la Fast Kick di Trieste, non è riuscita a centrare il podio, ci  ha pensato il nostro   Davide D’ambrosi ( foto sotto) che con grande caparbietà si è imposto contro l’atleta Slovacco  Richard Jan Simko, vincendo per 6 a 0. Punteggio questo che gli ha permesso di conquistare la medaglia d’oro.

d'ambrosi

Ad onor di cronaca è giusto sottolineare che Denis Diafano ha ricalcato  il tatami per la seconda volta dopo uno stop di oltre 4 anni mentre per Davide Laudicina era alla sua  1ª gara  in assoluto.

Lorenzo Piscitelli invece (cintura rossa), si è scontrato con atleti di cintura superiore (nere 1 e 2 dan)  per “studiata” volontà del suo Coach Claudio Diafano che sta’ preparando il Piscitelli per il G-open che si terrà a Innsbruck (A) il prossimo anno (giugno 2015). Uno degli eventi più importanti dove vedono protagonisti gli atleti più forti al mondo, in quanto gara  intenzionale valevole per il ranking mondiale con punteggio per le qualifiche alle prossime olimpiadi in Brasile.

 

Il Direttore tecnico del Taekwondo Team Corpo libero

Claudio Diafano