fbpx
logo
Contatti

Sei interessato ad avere informazioni? Non esitare a contattarci

+39 327 1474136 via Roma 15 Ronchi dei legionari sabato pomeriggio e domenica chiusi
Follow Us

S.S.D.R.L. CORPO LIBERO

2 ori e 2 argenti per i 6 atleti del Taekwondo Team della Palestra Corpo Libero di Ronchi dei Legionari (GO), in gara nel vicentino.

 

Domenica 26 ottobre al Palatezze di Arzignano (VI) si è disputato il Campionato Interregionale di Combattimento denominato  2° Memorial Lucia Farneda, un torneo giovanile di taekwondo ove si sono sfidati gli appartenenti alle Categorie Esordienti e Cadetti (bambini dai 5 ai 11 anni). E’ stata una bella giornata di Sport per tutti ed in particolare  per  le giovani promesse del Taekwondo Team, settore combattimento, della Palestra Corpo Libero di Ronchi dei Legionari (GO), capitanata dal direttore tecnico Claudio Diafano coadiuvato dal figlio Denis (Coach), vista in un ottica di medaglie conquistate. Comunque, a prescindere dalle medaglie, tutta la squadra, nessuno escluso, si è comportata egregiamente. Ecco un breve resoconto di questa splendida giornata con i risultati dei rispettivi atleti impiegati in gara.

Valentino Mucelli, 9 anni cat. Esordienti A -30 kg (cintura gialla), oltre ad essere il primo a salire sul tatami è anche il primo ad entrate in gara a rappresentare la squadra isontina.  L’emozione è palpabile, ma dura solo pochi secondi. Appena inizia il combattimento Valentino ci ha subito sbalordito mettendo a segno diversi calci che,  purtroppo, non trovano riscontro dagli arbitri con l’assegnazione dei rispettivi  punti.  Viceversa viene premiato l’avversario,  che gioca in casa, il quale  conquista i primi 2 punti. Il 2º round, Valentino, con la determinazione di una tigre inizia a tempestare di pugni e calci il suo avversario, anche con tecniche di rilievo (calcio in volo all’indietro), andando in vantaggio di un punto. Verso la fine però, causa l’inesperienza, si fa superare da due punti. A nulla sono valsi i secondi finali, anche se Valentino ha messo a segno un altro punto, con un bel calcio circolare al tronco, la gara termina 5 a 4 a favore dell’atleta vicentino.  Non sale sul podio ma si può dire che Valentino ha dimostrato di aver altissimi margini di miglioramento  e una determinazione non comune per una atleta di quell’età e grado di preparazione. Tutte doti che fan ben sperare per il prossimo futuro.

Dopo Valentino, è entrato in azione Alessio Maradei, 9 anni cat. Esordienti A -45 kg. (Cintura gialla), alla sua seconda esperienza sul tatami, il quale si vede contrapposto a due atleti veneti in un girone all’italiana che lo vede protagonista assoluto. Quasi fosse una semplice formalità. Vince infatti ambedue gli incontri  con il punteggio di 7 a 4 e 13 a 1. Per Alessio spetta indiscutibilmente il podio più alto conquistando una  meritata medaglia d’oro.

Nel pomeriggio, la gara ha inizio con Ismaele  Doria, 6 anni cat. Esordienti B -23kg (cintura verde);  “veterano” del tatami, già campione a Sacile nel 2013,  Campione Trofeo Coni Regione Veneto e Friuli Venezia Giulia e Campione all’open Internazionale di Karlovac (HR) 2014, un “fenomeno” a dire del Coach Diafano, grazie anche all’ottima preparazione dei suoi avversari, ha infiammato il pubblico  del Palatezze con 2 combattimenti al cardiopalma. Ismaele ha perso la prima gara per  13 a 14  e subito dopo ha vinto  la seconda per 20 a 19. Un combattimento più bello dell’altro. Ismaele non è salito sul podio più alto ma è stato felicissimo di ritirare la medaglia d’ argento.

Dopodiché è toccato entrare in azione, in quanto accorpati nella medesima categoria, nel girone cd. all’italiana, Davide D’ambrosi, anni 11 cat. Cadetti B -55 kg. (Cintura blu) e Thomas Cozzolino, 10 anni cat. Cadetti B -53 kg. (Cintura blu). Il primo a salire sul tatami è Davide D’ambrosi il quale, nel confronto con un atleta di Schio (VI) non c’è stata storia. Davide vince l’incontro in circa 10secondi colpendo  l’avversario con 3 calci circolari consecutivi al volto (ko tecnico). Purtroppo, l’atleta vicentino, non si è sentito più in grado di confrontarsi nel combattimento successivo con Thomas Cozzolino il quale si è visto “costretto”  a confrontarsi con il compagno di palestra Davide, perdendo l’incontro per 12 a  2. Grande performance quindi per Davide D’ambrosi e buon “allenamento” per Thomas Cozzolino,  che conquistano rispettivamente la medaglia d’oro e d’argento.

 

Infine, degno di nota, anche se non è stata una gara Ufficiale ma solo un combattimento cd. dimostrativo, non possiamo evitare di parlare  della gara di Christian Diafano, 4 anni, -20 kg. (Cintura bianca) – figlio d’arte –  visto che è figlio dell’allenatore Denis e  nipote del direttore tecnico   Claudio (tre generazioni di taekwondoka). In estrema sintesi Chistian si è visto contrapposto ad un atleta di pari età e peso della Scuola Taekwondo di Verona.  Il combattimento, il primo della loro vita, è finito 25 a 21 per l’atleta di Verona, ma aldilà del risultato, la gara, che a tratti è stata anche esilarante, è  stata uno spettacolo puro a coronamento perfetto di una giornata all’insegna dello  Sport.

Risultati questi che ci fanno ben sperare in vista dei prossimi impegni, anche internazionali. Tra meno di un mese infatti il Taekwondo Team della Corpo Libero  di Ronchi dei Legionari (GO), non solo con i predetti atleti ma anche con i ragazzi delle categorie e cinture  superiori (rosse e nere), parteciperà alla gara denominata ILYO CUP 2014 che si terrà a Kosice (SLOVAKIA) il 22.11.2014.

 

 

Il Direttore Tecnico Claudio Diafano